Puglia Women AI Masterclass

La Masterclass che non sapevi di volere
(ma di cui hai assolutamente bisogno)

Scopri la Puglia Women AI Masterclass, un evento dedicato all’intelligenza artificiale per donne di tutte le età e professioni. Potrai imparare a creare chatbot e a utilizzare l’AI nella vita quotidiana.

Indice

Introduzione

Questa è una storia a quattro mani. Siamo Anna e Federica: membri di Puglia Women Lead, community inclusiva che promuove le pari opportunità nel campo della tecnologia e delle competenze digitali in Puglia. 

Nei mesi scorsi abbiamo scelto di imparare attraverso e con la nostra comunità PWL e abbiamo avuto l’opportunità di esplorare i nuovi orizzonti dell’ Intelligenza Artificiale.

Come? Partecipando a Puglia Women AI (bootcamp sull’Intelligenza Artificiale) e a Puglia Women AI Masterclass. La masterclass conta già due edizioni: una si è svolta a Bari il 23 marzo e un’altra a Lecce il 26 giugno. 

Attraverso questo articolo vogliamo condividere tutto quello che abbiamo imparato  e farvi provare l’emozione di scoprire che il mondo dell’intelligenza artificiale è più accessibile di una lezione di yoga per principianti. 

Speriamo di ispirare altre donne curiose a intraprendere questo viaggio affascinante nel cuore dell’IA. Chi ha detto che la tecnologia è roba da nerd? Venite a vedere quanto può essere divertente!

Vorremmo iniziare a raccontare la masterclass e prossimamente vi racconteremo anche di più del bootcamp. Per farlo ci siamo cimentate in un’intervista: Federica intervista Anna, come partecipante alla masterclass e poi invertiremo i ruoli per parlare del bootcamp. 

E ora, iniziamo con la prima domanda: Anna, cos'è la  masterclass?

Questa masterclass non è solo un evento formativo e non abbiamo imparato solo come usare ChatGpt. Abbiamo scoperto insieme che cos’è l’intelligenza artificiale attraverso l’apprendimento e la formazione su Chat GPT, ChatBot e AI. Inoltre, abbiamo vissuto momenti di networking con professionistə di diversi settori e abbiamo creato progetti hands-on finalizzati a costruire competenze reali e tanto divertimento. 

Secondo te, cosa rende unica la Puglia Women AI Masterclass? 

In primis, l’inclusività a 360 gradi (anche per chi non sa cos’è un algoritmo può partecipare e imparare da zero!). Nell’esperienza vissuta a Bari, c’erano donne di ogni età e professione, dall’architetta interessata ad ottimizzare il proprio lavoro, alla studentessa per arrivare fino alla mamma lavoratrice. Tante donne riunite insieme, tutte pronte a demistificare l’Intelligenza Artificiale. Chi l’avrebbe mai detto – prima di questo evento -che sarebbe bastato saper accendere un computer per iniziare?

Riassumere tutto quello che abbiamo fatto in un solo pomeriggio è per cuori forti!

Se vi serve una guida rapida sull’Intelligenza Artificiale, la masterclass ha tutte le risorse per darvi gli strumenti con cui potrete diventare deə verə espertə.

Durante la formazione abbiamo visto diversi aspetti interessanti, ma quello che senza alcun dubbio mi ha entusiasmato maggiormente è quello sui chatbot. Ho capito che I chatbot sono i migliori amici che non sapevamo di avere! Infatti, questi assistenti digitali sono i veri tuttofare del XXI secolo, pronti a migliorare ogni aspetto della nostra vita. Immaginate di avere unə tutor virtuale in tempo reale, a portata di click, prontə a spiegare concetti complicati la sera prima di un esame. Ecco questo è un esempio di chatbot.

Perché ritieni i chatbot utili, Anna?

Farei degli esempi per farti comprendere il concetto.

Per me che amo viaggiare, un chatbot può diventare il mio agente di viaggio personale, suggerendomi itinerari nascosti, fornendo raccomandazioni su hotel e ristoranti in base a tutte le mie esigenze.

Se lo traslassimo sul mondo del lavoro, basterebbe pensare a un assistente di carriera che vi aiuta a preparare il CV perfetto e vi offre suggerimenti su come affrontare i colloqui.

Io sono ancora lontana, ma se fossi mamma, indaffarata come tutte le altre, lo utilizzerei per consigli su attività educative e giochi per i loro bambini.

Possibili applicazioni dell'intelligenza artificiale: simulazione, analisi dei dati, traduzione automatica, ottimizzazione dei contenuti, customer care, robotica, machine learning, deep learning.

Quindi tutte possiamo creare i nostri assistenti virtuali? Come si crea un chatbot? 

Assolutamente sì! Creare un chatbot non è una missione della NASA, ma un viaggio entusiasmante nell’universo digitale

Con OpenAI, è semplice: iscriviti, accedi al Playground, scegli un modello (come GPT-3.5). 

Account creato? 

Inizia con un prompt e via con la prima domanda. “Ciao! Sono il tuo bartender virtuale. Dimmi cosa hai nel bar e ti suggerirò un cocktail.”

Aggiungi risposte di base come “Ho gin e limone”

Così il bot potrebbe rispondere: “Perfetto! Puoi preparare un gin fizz. Vuoi la ricetta?” Interagisci con il bot, correggi le risposte e se vuoi crea anche la sua personalità: un bartender potrebbe avere molte battute divertenti.

Quando sei soddisfatta, puoi portare il tuo chatbot sul tuo sito web o app e implementare le funzioni di cui hai bisogno.

Come si fa? Usa le API di OpenAI, che sono come dei ponti digitali che permettono al tuo chatbot di comunicare con altre applicazioni. Usando codice di programmazione  (o con l’aiuto di un’amica nerd), puoi far sì che il tuo chatbot risponda ai visitatori del tuo sito o agli utenti della tua app. Et voilà, hai il tuo assistente virtuale pronto a stupire tutti con risposte intelligenti e, nel nostro caso, con cocktail irresistibili! 

Chi avrebbe mai detto che creare un chatbot poteva essere così divertente?

Ci sono delle alternative a ChatGPT?

Ebbene sì, esistono altre Intelligenze Artificiali! In questa Masterclass, ho scoperto un mondo di possibilità che va ben oltre il noto Chat GPT. Giusto per darvi un piccolo assaggio, io ho scoperto:

    • Sage, un potente strumento di generazione di testi sviluppato da OpenAI e gestito da Poe.

    • Google Gemini (ex Bard), uno strumento di generazione testi sviluppato da Google.

    • Microsoft Copilot, una soluzione rapida e funzionale che si basa sul modello linguistico di OpenAI.

Per concludere, perché consiglieresti la Masterclass?

Questa Masterclass non è stata soltanto un corso. È evidente che l’Intelligenza Artificiale non è un’arena esclusiva per i tech-savvy, piuttosto è un campo di infinite possibilità, aperto a chiunque abbia la curiosità di esplorarlo. L’IA è come un’onda in piena marea: può sembrare minacciosa per chi rimane fermo sulla riva, ma per chi sceglie di cavalcare si trasforma in un’opportunità per ridefinire i confini del proprio futuro. 

Durante l’evento, ho sperimentato l’energia contagiosa del networking, condividendo idee e aspirazioni. In un momento particolarmente significativo per il mio cammino professionale, ho ricevuto consigli fondamentali per la mia carriera da un rappresentante delle risorse umane di una delle aziende partner. Questo scambio non è stato solo formativo, ma ha rivelato quanto inaspettatamente e sorprendentemente le connessioni si possano formare, mostrando come in un mondo sempre più interconnesso, nasceranno sempre nuove opportunità.

Sei pronta anche tu a essere protagonista del tuo futuro?

Unisciti alla nostra community e scopri tutte le opportunità per poter imparare di più su intelligenza artificiale, digitale e nuove tecnologie. 

I nostri articoli più letti